Lunghezza 118km

Dislivello 4162m

 Salite Principali

Altitudine

Lunghezza

Pendenza media

Pendenza massima

 Casa del Romano

1390m

15km

5%

8,6%

 Capanne di Cosola

1493m

13,5km

6,8%

11,5%

 Brallo

1098m

5km

6%

8%

Questo itinerario è abbastanza particolare, vuole promuovere e far conoscere la bellezza del territorio e delle tradizioni della zona delle “Quattro Province”. Questo territorio montuoso è situato negli Appennini in una piccola zona dove si congiungono le province di Piacenza (Emilia Romagna), Genova (Liguria), Pavia (Lombardia) e Alessandria (Piemonte), appartenenti a ben 4 regioni.
Quest’area è fortemente omogenea dal punto di vista della cultura e delle tradizioni, che si rifanno in particolare alla musica alle feste ed alle danze popolari, e resistono tuttora, sebbene lo spopolamento delle montagne avvenuto nel dopoguerra ne abbia fortemente diminuito la popolazione.
Il punto di partenza è situato nell’abitato di Marsaglia, da dove ci si muove sulla statale in direzione Genova, sconfinando in Liguria in prossimità di Gorreto. Si prosegue fino a Due Ponti, poco dopo Loco Barbieri, e si svolta a destra in direzione Casingheno/Carpeneto.
Inizia la prima salita, la Casa del Romano, che ci porterà a scollinare in Piemonte a Capanne di Carrega. Questa salita non presenta particolari difficoltà ed il tratto più duro è intervallato da tratti molto pedalabili.
In territorio piemontese si supera Carrega Ligure e si continua a scendere. Prestare attenzione al bivio a destra per Montaldo di Cosola, dove bisognerà svoltare. Sbagliando strada e proseguendo si arriverebbe poco dopo a Cabella Ligure, da dove è comunque possibile risalire per Montaldo di Cosola.
Si deve ora affrontare la salita di Capanne di Cosola, che ci riporterà in territorio Emiliano.
Si tratta di una salita dura, nella prima parte abbastanza pedalabile, ma dal 6° km presenta vari strappi sopra il 10%, e non scenderà quasi più sotto al 7% fino in vetta.
Arrivati in cima conviene riposare un attimo e ammirare da questo punto, che è un crocevia di popoli e culture, le splendide vallate a 360°.
Proseguire verso Capannette di Pej da dove procediamo in discesa verso Casale Staffora (tenere la sinistra) entrando in territorio lombardo. Si tratta della discesa del passo del Giovà, che noi affronteremmo fino a Pianostano, per poi svoltare a destra in direzione Brallo di Pregola.
Si tratta di una breve salita, decisamente meno impegnativa delle precedenti, dalla cui vetta (il passo del Brallo) scenderemo in direzione Feligara/Colleri/Pratolungo/Pieve, fino a ricongiungerci alla strada statale 45 in località Confiente.
Da qui si scende per pochi km fino a Marsaglia terminando il nostro itinerario.
Si ringraziano i creatori del sito www.zerba.org per le informazioni riguardo alle salite presenti in questo itinerario.