Lunghezza 120km

Dislivello 2196m

 Salite Principali

Altitudine

Lunghezza

Pendenza media

Pendenza massima

 Bagnolo da Rivergaro

344m

3,5km

6%

8%

 Prato Barbieri

961m

10km

5%

15%

 Santa Franca

1277m

7,1km

8,5%

16%

 Bagnolo da Ponte dell'Olio

344m

1,4km

9,4%

14%

Si parte da Piacenza seguendo la SS. 45 fino a Rivergaro. Questi primi 15 Km di falso piano servono a riscaldare le gambe con un ritmo non troppo elevato e rapporto agile. Una volta superato il cartello di Rivergaro si gira a sinistra e si segue per Ponte dell'Olio. Inizia qui il "famoso" Bagnolo che con i suoi 3,5 Km di salita al 6 % di media ci permette di "provare" la gamba.
Una volta scollinati, si prosegue in costa per circa 5 Km e ci si prepara alla discesa ripida che porta nell'abitato di Ponte dell'Olio. 
Si prosegue tenendo la strada principale in direzione del comune di Bettola. Questi 10 Km di falsopiano permettono di prendere il ritmo giusto per prepararci alla prima "vera" salita di questa tappa che è Prato Barbieri.
Una volta giunti a Bettola, si attraversa l'abitato e prima del ponte si gira a sinistra seguendo le indicazioni per Morfasso. Qui inizia la salita che ci porta in 10 Km a Prato Barbieri. La salita non è dura, ma è lunga e conviene tenere un rapporto non troppo duro per non appesantire le gambe. Dopo il terzo Km di salita incontriamo lo strappo più impegnativo: 700m al 15%, per fortuna il tratto è breve. 
Giunti ai 950m di Prato Barbieri si prosegue in discesa in direzione Morfasso, dove prima di entrare in paese svolteremo a destra prima del cimitero per l'inizio della salita più dura di questa tappa: S. Franca.
I primi Km non devono trarre in inganno perchè è solo dopo aver passato un piccolo villaggio che la strada si inerpica e la pendenza media sale al 10% con dei picchi al 16% nel tratto in mezzo al bosco. Quando si intravede una piccola chiesetta sulla sinistra, il traguardo è ormai prossimo e, da notare, si può fare rifornimento idrico. 
Arrivati in cima al passo inizia una discesa di alcuni Km molto ripida e sconnessa (fare attenzione e usare prudenza) che ci porta all'innesto con un'altra strada, girando a destra si prosegue per Groppallo e si inizia una lunga e scorrevole discesa che ci porta fin nell'abitato di Farini d'Olmo.
Proseguendo in direzione di Piacenza si percorrono 7 Km di piano, seguiti da una serie di 3/4 tornanti prima di arrivare in discesa a Bettola.
Da qui si percorrono all'inverso i 10 Km di strada che ci riportano a Ponte dell'Olio e da qui si affronta subito dopo il ponte lo strappo finale del Bagnolo che seppur corto può mettere in difficoltà con la sua pendenza elevata (14 % max).
Una volta scollinati si prosegue per 1 Km e poi si gira a destra seguendo la discesa della "Cementi Rossi" che ci porta fino a Niviano e poi di ritorno verso Piacenza da cui siamo partiti.
Il giro è panoramicamente molto bello, ma impegnativo. Si consiglia un buon livello di allenamento e un rapporto agile (27 oppure compact).